Mayra Morelli
Laboratori Coreografici

Argentina, diplomata ballerina classica presso il Teatro Colon di Buenos Aires. Lavora in italia dal 1990 al 1996sotto la direzione di G.Iancu, C. Fracci, L. Bouy e M. Bigonzetti.

Dal 1997 al 2003 è ballerina della compagnia del Teatro dell’Opera di Nizza: Repertorio: Carmen, Cenerentola, Coppelia, Sphiel-es, Schiaccianoci (cor: Marc Ribaud) -Sync, Purcell pieces, Pulchinella, Fünf Gedichte, (cor: Niels Christie) -Carmina Burana, Il lago dei cigni, Romeo e Giulietta, Sogno di una notte di mezza estate, (cor: Yuri Vamos) – Oneguin, cor: John Cranko -Double level, cor Kirsten Debrock – La couleur 3, L’aprés-midi d’un faune, Alter Tango (cor: Eleonora Gori).

Nel 2003 ottiene il diploma della stato francese per l’insegnamento della danza.

Dal 2003 ottiene ruoli principali nella compagnia di danza contemporanea Compagnie Humaine diretta da E.Oberdoff.: Territoire zéro (2003) , Sometimes (2004/05), Post war dreams (2006), Absence(2007), Libre (2007/08) In ottobre 2005, Mayra è invitata come assistente e maître de Ballet per il coreografo Marc Ribaud e la sua coreografia nell’ Aida del regista William Friedkin al Teatro Regio di Torino. Collabora anche con la coreografa Pascaline Richtarch con il ruolo principale in “Face sans contour” (2006).

In estate 2010 viene chiamata dalla coreografa Carla Foris per lo spettacolo in tournée all’isola de La Reunion per lo spettacolo “Syntaxe” una fusione fra Tango e danza contemporanea. Parallelamente alla sua carriera da ballerina classica e contemporanea si dedica al Tango argentino, parte della sua cultura; In 1992 balla il tango con Patricio Lolli in vari spettacoli televisivi e in seguito collabora con compagnie argentine come Mora Godoy Tango e la sua propia compagnia: TangoForte. Realizza coreografie di tango in diverse produzioni teatrali: Opéra di Nizza, Conservatorio di Saint Tropez, nello spettacolo in tournée mondiale “Danses et légendes du monde” con il ballerino e coreografo José Castro (2007) e nello spettacolo equestre “Tangalo” (2011).

Collabora da oltre un decennio con la Scuola di danza Balancé, dove incontra periodicamente gli allievi di tutti i corsi e livelli elaborando con loro nuove e diverse coreografie.